Provincia

Violenza su una ragazzina: condannati lo zio e il fratello

23 aprile 2014

tribunale

Sono stati condannati a 4 anni e 2 mesi di carcere zio e fratello di una minorenne, originari della Costa d’Avorio, arrestati lo scorso dicembre con l’accusa di violenza sessuale nei suoi confronti. I due uomini hanno rispettivamente 39 e 21 anni. La ragazzina aveva intrattenuto una relazione sentimentale e sessuale con lo zio dall’età di 12 anni, sfociati in violenza quando la piccola aveva espresso il desiderio d’interrompere il rapporto.

Una vicenda nata tra le mure domestiche di un’abitazione della provincia piacentina, che era venuta alla luce grazie alle percezioni avute in ambiente scolastico sui comportamenti della ragazzina. Nella vicenda era coinvolto anche il fratello della minore; il giovane, venuto a conoscenza della relazione tra lei e lo zio, l’aveva minacciata di rivelare l’accaduto se non avesse consentito a sua volta ad avere rapporti sessuali con lui.

Il giudice Giuseppe Bersani questa mattina ha espresso la sentenza nell’aula del Tribunale di Piacenza: lo zio della vittima resta rinchiuso al carcere delle Novate, mentre il 21enne si trova agli arresti domiciliari. L’avvocato Paola Piccoli, difensore del fratello della giovane, ha annunciato che intende ricorrere in appello.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE