Aree militari, vertice a Roma. “Entro l’estate Piano Caricatore al Comune”

30 Aprile 2014

demi_pinotti

C’è soddisfazione dopo il vertice di oggi a Roma tra il sindaco Paolo Dosi, l’assessore all’urbanistica Silvio Bisotti, la parlamentare piacentina Paola De Micheli con il ministro alla Difesa Roberta Pinotti.

“Abbiamo avuto rassicurazioni dal ministro – ha commentato il sindaco Dosi – entro l’estate avremo a nostra disposizione il Piano Caricatore (la zona militare tra via dei Pisoni e il mercato ortofrutticolo) che ci consente di ragionare in termini più ampi sull’area tra via dei Pisoni e l’ex mercato ortofrutticolo facendo un passo avanti sulla realizzazione del progetto di riqualificazione dell’area e del trasferimento dell’autostazione delle corriere a Borgo Faxhall. Il prossimo passaggio è quello legato alla porzione della Perite, il vallo delle Mura e l’ospedale militare. Siamo molto soddisfatti dell’incontro di oggi”.

Sull’area collocata a barriera Roma tra via dei Pisoni e l’ex mercato ortofrutticolo di via Colombo il Comune di Piacenza conta di realizzare un parcheggio da 500-600 posti auto, per dare alla stazione ferroviaria una adeguata dotazione di parcheggi decongestionando al contempo Borgo Faxhall.

“Con la concessione al Comune di Piacenza entro l’estate del Piano Caricatore, abbiamo ottenuto dal Ministero della Difesa il primo segnale tangibile di un’accelerazione decisiva sulla dismissione delle aree militari per la nostra città. Dobbiamo ringraziare per il suo ruolo fondamentale, il Ministro Pinotti, che con la sua esperienza e conoscenza della situazione sta imprimendo una salutare svolta a questa annosa vicenda”. E’ il commento della vicepresidente vicario del gruppo del Partito Democratico alla Camera Paola De Micheli che ha aggiunto “E’ stato un incontro molto cordiale durante il quale il Ministro Pinotti ha manifestato una grande disponibilità, con lei abbiamo in comune la passione per la corsa, per questo le ho strappato la promessa a partecipare alla nostra Half Marathon dell’anno prossimo”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà