“Piacenza Primogenita d’Italia”: civica benemerenza assegnata agli Alpini

02 Maggio 2014

GIIPIA0a011520140501_5

Solidarietà e appartenenza alla nazione sono i valori che da sempre contraddistinguono lo spirito degli Alpini e sono gli stessi che animarono i protagonisti del Risorgimento. Per questo la giunta comunale di Piacenza ha deciso di assegnare l’attestato di civica benemerenza denominato “Piacenza Primogenita d’Italia” alla sezione piacentina dell’associazione nazionale degli alpini. La targa verrà consegnata domani in occasione dell’inaugurazione del monumento che ricorderà per sempre l’adunata nazionale andata in scena lo scorso anno dal 10 al 12 maggio.
Ottantamila penne nere avevano sfilato in piazzale Libertà e nel luogo in cui era stata collocata la tribuna d’onore con il labaro decorato da 215 medaglie d’oro, resterà per sempre un manufatto in acciaio corten ideato da tre giovani architetti piacentini: Alessandra Fagioli, Ilaria Fanzini e Valentina Migli.

L’inaugurazione è prevista domani pomeriggio alla presenza, tra gli altri, del presidente nazionale dell’Ana Sebastiano Favero e del sottosegretario all’Istruzione Roberto Reggi.
Su uno degli elementi apposti alla lastra maggiore appare una scritta che verrà rivelata soltanto domani pomeriggio in occasione della cerimonia pubblica, che sarà presentata dalla giornalista di Telelibertà Nicoletta Marenghi. L’appuntamento è fissato per le 17.30. Saranno presenti anche la Fanfara di Pontedellolio e la sezione degli alpini di New York.
L’area circostante piazzale Libertà è stata imbandierata per l’occasione e l’invito degli alpini ad esporre il tricolore è esteso a tutti i piacentini.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà