“Amricord”: la città raccontata in dialetto in un film-documentario

05 Maggio 2014

Amricord di Roberto Dassoni (1)

Un film corale in dialetto, dove i protagonisti sono gli stessi piacentini, autori di un racconto personale e collettivo che fa rivivere e riscoprire la “vecchia Piacenza”: questo è Amricord, film-documentario realizzato dai registi Donatella Ferrari e Roberto Dassoni che giovedì 8 maggio sarà proiettato all’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano, sostenitrice del progetto.

Ci sono voluti sei mesi di tempo per dar forma al materiale raccolto in oltre 70 interviste: “Per trovare le persone disposte a parlare di com’era Piacenza negli anni ’40 e ’50 abbiamo fatto volantinaggio nei bar e nei circoli e la riposta è stata molto buona – ha spiegato Dassoni -; volevamo creare un documento che puntasse l’attenzione sul dialetto, come elemento di unione e tratto identificativo della comunità locale”.

Due le proiezioni in programma giovedì in via Sant’Eufemia: alle 17 e alle ore 21, l’ingresso è libero.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà