Scompenso cardiaco, Piacenza all’avanguardia per la prevenzione

10 Maggio 2014

convegno scompenso cardiaco

A chi manca il fiato al termine delle scale, oppure ha il sonno disturbato, o ancora alla sera sente le gambe gonfie e indolenzite è consigliabile un tempestivo controllo, perchè sono i principali sintomi dello scompenso cardiaco. Si tratta di una ridotta capacità del cuore di pompare la quantità adeguata di sangue per ossigenare gli organi. “Un nemico nascosto, molto pericoloso e poco conosciuto – hanno spiegato gli esperti che questo pomeriggio ai Teatini hanno chiuso la settimana dedicata alla prevenzione di questo diffusissimo problema – che però può essere reso meno minaccioso attraverso una efficace prevenzione, evitando di fumare, alimentandosi in maniera sana, facendo attività fisica e riducendo al minimo i fattori di stress”. A Piacenza si registrano ogni giorno tre ricoveri per problemi cardiaci, in un anno si tocca quota mille: “Purtroppo la nostra provincia è tra le più anziane d’Italia – hanno proseguito – e anche le tradizioni enogastronomiche non aiutano. Proprio per questo abbiamo messo in campo una serie di attività finalizzate a trovare in tempo questi problemi e ridurre i rischi”.

Per sensibilizzare sull’importanza di una corretta alimentazione Coldiretti ha organizzato in piazza Duomo il mercato di Campagna amica. Le aziende hanno dato vita ad una vera festa di prevenzione in occasione del farmer’s market organizzato in collaborazione con le Giornate Europee dello scompenso cardiaco della cardiologia di Piacenza per promuovere corretti stili di vita e sane abitudini alimentari.

scompendo cardiaco

coldiretti

© Copyright 2021 Editoriale Libertà