Acqua e territorio: 400 studenti a palazzo Gotico per le premiazioni

13 Maggio 2014

Consorzi di bonifica - "Acqua e territorio"

Le scuole dell’Emilia-Romagna sono state premiate questa mattina a Palazzo Gotico: il concorso lanciato da Urber e Consorzi di bonifica della Regione, “Acqua e territorio”, ha portato a Piacenza circa 400 studenti, in una mattinata che ha visto protagonisti i cittadini del futuro. La mattinata è stata aperta dai laboratori di chimica, geologia, apicoltura, alimentazione in piazza Cavalli dove i bambini e i ragazzi sono diventati piccoli ricercatori.

L’obiettivo, rimarcato dal Consorzio di bonifica, è quello di imparare a voler bene al territorio. “L’anno scorso l’impianto di Armalunga ha sollevato 100 milioni di metri cubi di acqua, dieci dighe del Molato”, ha detto il presidente Fausto Zermani rimarcando l’importanza dell’evento e dell’attività del Consorzio. Più di tremila bambini sono stati coinvolti nel concorso, che ha attirato anche i media nazionali, per il legame del tema con l’Expo 2015. Prima classificata la classe prima della scuola secondaria Pisis di Porotto, in provincia di Ferrara. Tra le classi piacentine, premiate la 2A della secondaria di Carpaneto, la 4C della primaria di Pontenure, la 5C della primaria di Pianello, la 2B della secondaria di Carpaneto. Presenti, oltre agli amministratori piacentini, il presidente Urber Massimiliano Pederzoli e Paola Gazzolo, assessore regionale alla difesa del suolo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà