Indagine Expo, Sogin: “Esposto in Procura”. Sospesi 4 dirigenti

13 maggio 2014

20140512-235336.jpg

In relazione all’indagine della Procura di Milano legata ai presunti appalti truccati dell’Expo 2015, la società Sogin, ha diramato una nota nella quale spiega di aver avviato un’indagine interna sei mesi fa al termine della quale quattro dirigenti sono stati sospesi dal servizio e sette dipendenti hanno ricevuto lettere di contestazione. “L’indagine – prosegue la nota – era stata avviata dai nuovi vertici aziendali all’oscuro delle indagini in corso”. Il 9 maggio un esposto è stato inviato dall’amministratore delegato Riccardo Casale alla Procura. “Nell’ottica della totale trasparenza – aggiunge la nota – il vertice Sogin garantisce piena collaborazione agli organi inquirenti”. Gli appalti della società statale dedicata allo smantellamento delle centrali nucleari, tra le quali Caorso, in base a notizie di stampa, sarebbero finiti nel mirino della “cupola” smantellata dalla Procura di Milano nell’inchiesta sull’Expo 2015.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE