Bancarotta Barabaschi di Podenzano: condannati tre amministratori

14 Maggio 2014

L'ingresso del tribunale di Piacenza

L’ingresso del tribunale di Piacenza

Condannati per bancarotta i tre amministratori della Barabaschi Costruzioni di Podenzano. Le pene hanno tenuto conto della modifica del capo d’imputazione stabilita dallo stesso collegio giudicante. L’accusa ipotizzata dal pm: bancarotta per distrazione di fondi, è diventata bancarotta preferenziale. In sostanza i tre amministratori avrebbero “incassato” quasi duecentomila euro, somma che avrebbe dovuto essere invece destinata a tutti i creditori del fallimento. Andrea Marchesini è stato condannato a due anni e 3 mesi, Marco Valenti a due anni, Simonetta Stefanini a un anno. Solo a quest’ultima i giudici hanno concesso le attenuanti generiche e la sospensione condizionale della pena. Gli avvocati Andrea Sagner, Armando Fergola e Maurizio Folli hanno annunciato ricorso contro la sentenza. Il tribunale ha anche stabilito un risarcimento danni di 90mila euro per il fallimento, rappresentato in udienza dall’avvocato Paolo Giorgi. I tre imputati sono invece stati assolti da residue imputazioni relative sempre ad ipotesi di reati legati alla bancarotta.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà