Provincia

Razzia a Caorso, incappucciati colpiscono in tre ditte

24 maggio 2014

Ladro in appartamento (1)

Non c’è tregua dai ladri per gli imprenditori della provincia piacentina: nella notte tra giovedì e venerdì una banda di incappucciati ha preso di mira tre aziende di Caorso, tutte situate lungo la strada provinciale che porta a Muradolo, dove hanno rubato attrezzature, merce varia e un camion, raccogliendo un bottino da svariate migliaia di euro.

I malviventi, intorno alle due, sono arrivati alle finestre di una ditta utilizzando una scala: raggiunto il magazzino hanno divelto i vetri e si sono intrufolati all’interno, facendo scattare la sirena antifurto che li ha messi in fuga solo temporaneamente.

Purtroppo si trattava solo di un primo sopralluogo e i ladri, un’ora dopo, sono tornati sul posto muniti di un bastone in alluminio, con cui hanno disattivato i sensori dell’antifurto, per agire indisturbati. L’amara scoperta è stata fatta al mattino: dal capannone è sparito un camion carico di zanzariere e telai, del valore di circa 10mila euro.

La banda, formata da tre persone incappucciate, non si è fermata e ha fatto visita anche ad una vicina autocarrozzeria, dove sono spariti circa 800 litri di gasolio e attrezzi vari. Il copione si è ripetuto in una terza azienda, dove hanno sottratto attrezzi da lavoro. I banditi, prima di scappare, hanno fatto tappa con il camion rubato in una cascina a pochi metri dalla zona industriale: lì hanno rotto il cancello e scaricato i telai, probabilmente per creare lo spazio necessario a trasportare il resto della refurtiva. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Fiorenzuola.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE