Expo 2015: gli architetti vogliono un punto informativo in piazza S. Antonino

3 giugno 2014

Architetti (1)

L’Ordine degli Architetti di Piacenza tira le somme dell’attività del suo consiglio nei primi nove mesi di mandato, che hanno coinciso con l’entrata in vigore della riforma della professione. L’occasione per farlo è la conferenza stampa di questo pomeriggio all’Urban Center, alla presenza di tutti i componenti delle commissioni, tra cui quella sul Psc. Obiettivo dare contributi efficaci al dibattito urbanistico di Piacenza “per una città – hanno affermato i professionisti presenti – più verde e ordinata”. Per farlo buona parte delle quote sono state investite in iniziative culturali.
In quest’ottica tra i principali obiettivi c’è Expo 2015 e in particolare nei piani dell’Ordine ci sono un progetto internazionale turistico sul percorso di San Colombano da avviare già il 20 giugno in città e a Bobbio e un punto informativo da creare per tutta la durata della manifestazione in piazza Sant’Antonino.
Intanto alla guida della Fondazione Architetti di Parma e Piacenza è stato nominato il piacentino Andrea Barbieri e il consiglio ha promosso la nascita di un’associazione “Archipiace” con finalità ludiche e sportive che intende organizzare a fianco della Placentia Half Marathon il campionato italiano di mezza maratona da allargare a tutte le figure tecniche del mondo del lavoro.
Infine quest’anno resterà inalterata la tassa di iscrizione e sarà garantito gratuitamente il conseguimento dei crediti formativi richiesti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE