Passa a salutare un amico ma trova due energumeni che lo assalgono

04 Giugno 2014

20140603-164448.jpg

Si trovava nei pressi del capannone di proprietà di un amico e, uditi alcuni rumori all’interno del fabbricato, ha voluto cogliere l’occasione per un rapido saluto: peccato che ad attenderlo all’interno ci fossero due energumeni, uno dei quali, spuntato dal nulla, lo ha travolto con una spallata che lo ha colpito in pieno costato e al volto.

Un episodio inquietante avvenuto lunedì pomeriggio nella zona industriale di Gazzola. L’uomo, scaraventato a terra e finito in un groviglio di ferraglia e lamiere, non ha potuto far altro che osservare fuggire due uomini, “dalla carnagione scura, ma non mi sembravano africani; penso si trattasse di nomadi” ha detto il protagonista della vicenda che ha anche ritrovato, pochi minuti più tardi, il bottino che i ladri avevano abbandonato sulle sponde di un lago nei pressi della zona. Si tratta di un carrello manuale per il trasporto di pallet: un attrezzo che avrebbe potuto fare al caso dei ladri in future azioni. Quando però si sono avveduti del malfunzionamento dell’attrezzo, hanno preferito liberarsene e darsi alla fuga. Sull’episodio indagano i carabinieri di Agazzano.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà