Caritas: attivate dieci borse lavoro. Aumentano le donne senzatetto

06 Giugno 2014

Caritas 2 (3)-800

Tempo di bilanci per “L’Altra vetrina”, il negozio solidale della Caritas diocesana inaugurato meno di un anno fa all’interno del Centro il Samaritano, in via Giordani. Sono dieci le borse lavoro attivate grazie al laboratorio che realizza alcuni dei pezzi esposti, dall’oggettistica al vestiario, ai quali si aggiunge la merce frutto delle donazioni dei piacentini. L’idea è quella di insistere con quest’opportunità introducendo da settembre anche un laboratorio di falegnameria.

Tra i progetti in cantiere c’è poi quello di offrire otto posti letto per far fronte all’emergenza freddo del prossimo inverno. E’ il direttore Giuseppe Chiodaroli a parlarne: “Vogliamo essere pronti già in autunno, con l’appoggio delle parrocchie”. I senzatetto infatti continuano ad aumentare: la Caritas l’anno scorso è entrata in contatto con 385 persone senza dimora. Le donne, che nel 2008 risultavano essere 16, oggi sono 50.

Nel frattempo anche le azioni di aiuto sono in costante crescita, basti pensare che le borse viveri consegnate sono passate dalle 2.743 del 2009 alle 5.016 del 2013. Lo stesso vale per i pasti erogati, che nel 2009 erano oltre 22mila e oggi superano quota 33mila all’anno. Continua infine la solidarietà da parte delle scuole del territorio: questa mattina il liceo Gioia ha donato i viveri raccolti dagli studenti. Nel corso dell’intero anno dall’istituto sono stati offerti 84 pacchi, circa una tonnellata di alimenti vari.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà