Lite tra due autotrasportatori russi. Uno è in coma, l’altro alle Novate

07 Giugno 2014

20140607-225527.jpg

Sono due autotrasportatori russi i protagonisti della vicenda verificatasi intorno alle 21 di sabato a Montale: i due, di passaggio a Piacenza, sono venuti alle mani per motivi ancora da chiarire, ma uno di loro ha subito pesantissime conseguenze: si trova in fin di vita nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Parma. I carabinieri hanno arrestato l’altro uomo che si trova ora nel carcere delle Novate con l’accusa di tentato omicidio. Sarà interrogato con tutta probabilità martedì prossimo.

Aggiornamento delle 11.30
É stato disposto durante la notte il trasferimento all’ospedale di Parma dell’uomo di nazionalità russa rimasto ferito dopo una lite violentissima con un connazionale a Montale. Versa in condizioni disperate ed è ora ricoverato in coma nel reparto di rianimazione del nosocomio della città ducale.

Notizia del 7 giugno
Montale: russo gravissimo dopo la lite con un connazionale
Due feriti, uno dei quali molto grave, dopo una violentissima lite. L’allarme è scattato intorno alle 21: sembra che due uomini, cittadini russi, si siano affrontati in una zona isolata a Montale e dalle parole siano passati alle botte. È successo in via Modena e in fondo a via Bologna, in un punto isolato vicino alla linea ferroviaria sono arrivate le ambulanze che hanno soccorso i feriti. Le condizioni di uno dei due sono apparse comunque da subito gravi, tanto che ora i medici si sono riservati la prognosi. L’altro, per il quale potrebbe scattare l’arresto, presentava ferite più lievi. Le indagini dei carabinieri sono in corso.

20140607-232047.jpg

20140607-233123.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà