Bicentenario dell’Arma, in un anno 200 arresti e 1.700 denunce

09 Giugno 2014

Bicentenario dei Carabinieri (6)

“Oltre 200 arresti, 20mila servizi sul territorio provinciale e 1.700 persone denunciate a piede libero”. Sono questi i numeri dell’Arma dei Carabinieri di Piacenza nell’ultimo anno (1 giugno 2013 – 1 giugno 2014) illustrati questa mattina dal comandante provinciale dei carabinieri di Piacenza Filippo Fruttini in occasione delle celebrazioni del Bicentenario dell’Arma dei Carabinieri che si sono svolte questa mattina nella caserma di via Beverora alla presenza di istituzioni civili e militari.

Dopo la lettura del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il comandante Fruttini ha preso la parola ricordando che la missione dei carabinieri negli ultimi due secoli è rimasta immutata e continua ad essere alimentata dal bisogno di sicurezza dei cittadini, dalla lotta al crimine e dal rapporto di fiducia con la popolazione grazie al contatto costante con la popolazione.

Il colonnello ha evidenziato che la prima emergenza sul territorio piacentino sono i reati predatori, motivo per cui l’attenzione dell’Arma sara ancora più incentrata  alla prevenzione dei furti.

Nel corso della cerimonia sono state consegnate le onorificenze.

NOTIZIA DELLE 7
Si celebra oggi il bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri. Il comandante provinciale dell’Arma, il colonnello Filippo Fruttini, celebrerà il 200° anniversario presso la Caserma “Paride Biselli” di via Beverora a partire dalle 10.

Nella circostanza sarà schierato un reparto di formazione composto dai carabinieri del comando provinciale; sarà data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dell’Ordine del Giorno del Comandante Generale dell’Arma Leonardo Gallitelli; durante la cerimonia saranno inoltre consegnati alcuni riconoscimenti al personale particolarmente distintosi nel servizio d’istituto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà