Furto e rapina alla scuola media: 15enne nei guai

10 Giugno 2014

Una Volante della polizia

Una Volante della polizia

Atti di bullismo in una scuola media della città, sfociati nel furto di un cellulare e nella rapina ad un compagno d’istituto: protagonista un 15enne piacentino, per il quale il gip della Procura dei minori di Bologna ha disposto una misura cautelare in una comunità.

La segnalazione alla polizia è giunta il 14 maggio scorso: il cellulare di uno studente era sparito dallo zaino durante l’ora di ricreazione e poi era stato ritrovato, poco dopo, nella stessa scuola. Gli uomini della Scientifica hanno isolato un’impronta ritrovata sul telefonino, risultata poi appartenere al 15enne e sono scattati gli appostamenti fuori dall’edificio scolastico.

Due giorni dopo il ragazzino è stato visto dagli agenti mentre strappava di mano i soldi a un compagno; per il giovane, accusato di rapina furto e resistenza a pubblico ufficiale, per essersi opposto all’azione degli agenti, questa mattina è scattato il trasferimento in una comunità.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà