Sfondano il lucernario e rubano la cassa del bar. Un arresto

13 Giugno 2014

Carabinieri di notte (2)

Sono arrivati al tetto del bar-tavola calda, hanno sfondato il lucernario e si sono calati all’interno per rubare il registratore di cassa: è accaduto nella notte a Fiorenzuola, ma l’intervento tempestivo dei carabinieri ha portato all’arresto di uno dei componenti della banda, un 20enne del Burkina Faso che questa mattina comparirà in tribunale per il processo per direttissima.
L’allarme antifurto del locale della Valdarda è scattato intorno a mezzanotte: i militari si sono precipitati sul posto, dove hanno visto fuggire a piedi due persone. Il terzo complice era ancora nei paraggi e per lui sono scattate le manette.
I malviventi prima hanno mandato in frantumi la vetrata del tetto e poi hanno forzato la porta d’ingresso del bar, dove hanno prelevato il registratore di cassa, contenente poche decine di euro in contanti.
Gli accertamenti sono ancora in corso.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà