Tragedia sfiorata a Fiorenzuola: gpl invade il cortile di un’azienda

14 Giugno 2014

20140614-093303.jpg

Poteva avere conseguenze drammatiche una fuga di gas che si è verificata nel cuore della notte, intorno alle due, in un’azienda metalmeccanica di Fiorenzuola: un’alta quantità di gpl è fuoriuscita da una bombola da 25 metri cubi, formando una nube densa ed estesa che ha invaso il cortile della ditta.
Ad accorgersene è stato un operaio del turno di notte, di passaggio nell’area cortilizia: considerata la pericolosità della situazione i lavoratori sono usciti dai capannoni ed è stato immediatamente chiesto l’aiuto dei vigili del fuoco di Fiorenzuola, accorsi sul posto con l’autobotte.
I pompieri hanno fatto spegnere i forni di verniciatura dell’azienda, vista la presenza del gas altamente infiammabile e, muniti di autoprotettori, hanno iniziato le procedure di chiusura della valvola. I lavori sono proseguiti per oltre sei ore, fino a questa mattina alle 8.45, quando con l’ausilio di un tecnico specializzato, sono riusciti a far diminuire drasticamente la pressione della valvola e a bloccare l’uscita di gas. L’area è stata poi bonificata con getti d’acqua. Secondo i primi accertamenti, pare che il guasto sia stato causato dal malfunzionamento di una valvola dell’impianto di trasformazione.
Fortunatamente nessuno è rimasto intossicato.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà