Falso dentista operava da un anno in centro storico: tre denunce

16 Giugno 2014

Digos, falso studio dentista

Uno studio dentistico abusivo, dove un falso medico riceveva pazienti da un anno, è stato individuato nel centro storico della città dagli uomini della Digos, che hanno denunciato tre persone.
Le indagini sono scattate a fine febbraio in seguito a numerose segnalazioni di un intenso via vai in un presunto studio odontoiatrico sprovvisto di targa e quindi sospetto.

Gli appostamenti della polizia hanno confermato che l’attività era in corso, anche se sprovvista dell’autorizzazione comunale; gli agenti sono quindi entrati in azione, scoprendo all’interno dell’edificio uno studio attrezzato di tutto punto, dove il dentista fasullo, un 61enne di origine siciliana, stava visitando alcuni clienti con l’aiuto di una presunta addetta alla poltrona, una cubana di 39 anni. Entrambi sono stati denunciati per esercizio abusivo della professione.
Il medico ha inoltre tentato di occultare documenti e preventivi, poi sequestrati dalle forze dell’ordine, nascondendoli nei pantaloni.

La responsabile della società, una 43enne di origine straniera, è stata indagata a sua volta per esercizio dell’attività di odontoiatria senza la prevista autorizzazione in concorso, accusa rivolta anche agli altri due soggetti. Accertamenti da parte della Procura sono ancora in corso su una quarta persona, a sua volta coinvolta nei fatti.
Lo studio era anche munito di “foresteria”, un appartamento in affitto dove venivano ospitati i pazienti in arrivo da fuori provincia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà