Condanna definitiva, licenziato il “vigilino” che intascava le multe

19 Giugno 2014

20140618-211106.jpg

La condanna per peculato e falso è diventata definitiva e così il Comune ha deciso di mettere alla porta il suo dipendente. E’ stata notificata in questi giorni la lettera di licenziamento all’ex ausiliario del traffico che a fine 2008 venne “pizzicato” dalla polizia municipale a intascarsi parte delle multe inflitte ad automobilisti.
L’uomo, secondo quanto emerso dalle indagini, teneva d’occhio gli automobilisti, soprattutto donne, che parcheggiavano in divieto o nelle strisce blu senza munirsi di ticket, dopodiché li avvicinava prospettando la multa ma facendo intendere che se la potevano cavare con un cifra inferiore che poi tratteneva per sé. I dettagli in edicola oggi con Libertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà