Tentato omicidio a Montale: migliorano le condizioni del camionista russo

21 Giugno 2014

20140621-193832.jpg

Migliorano le condizioni di salute del camionista russo di 45 anni, ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Parma in seguito alle gravi ferite riportate in una furibonda lite con un connazionale di 31 anni, ora rinchiuso al carcere delle Novate con l’accusa di tentato omicidio. L’episodio era avvenuto la sera di sabato 7 giugno a Montale: i due erano stati visti picchiarsi da alcuni passanti che avevano avvertito il 118 e le forze dell’ordine. Il 45enne resta in prognosi riservata, ma avrebbe dato incoraggianti segni di ripresa. L’ambasciata russa ha chiesto che il ferito, quando le condizioni lo consentiranno, venga trasferito in una loro struttura ospedaliera del suo paese d’origine.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà