Cortemaggiore, 620 euro per Telefono Rosa: “Aiutiamo oltre 100 donne”

24 Giugno 2014

Telefono Rosa (1)

Sono ben 107 le “utenti” soccorse da Telefono Rosa dall’inizio dell’anno e l’associazione contro la violenza sulle donne ha bisogno di aiuto per andare avanti e realizzare nuovi progetti: un contributo di 620 euro è arrivato da Cortemaggiore, dove ad aprile sono stati organizzati due appuntamenti culturali per sensibilizzare la popolazione sul tema e raccogliere fondi. Un evento reso possibile grazie all’impegno del Comune di Cortemaggiore, della compagnia teatrale “Il gioco delle parti” e della “Scuola d’arme gens innominabilis” che hanno portato in scena la loro arte per dare una mano all’associazione.

“Vogliamo ringraziarli di cuore – ha raccontato la presidente Donatella Scardi -; l’emergenza continua a crescere e per noi è importante ogni contributo”. L’intento è quello di utilizzare i fondi per dar vita ad un laboratorio tessile e a progetti d’imprenditoria per sostenere l’indipendenza economica delle vittime di violenza.
Al momento sono una dozzina le volontarie di Telefono Rosa, ma si stima che ogni anno circa 300 chiamate restino “inevase”, proprio per l’impossibilità di coprire l’alto numero di richieste.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà