Il cucciolo di capriolo ritrovato a Lugagnano presto tornerà in libertà

25 Giugno 2014

20140625-184722.jpg

Migliorano le condizioni del piccolo capriolo ritrovato ieri a Lugagnano. L’animale, che si trova ricoverato in un ambulatorio veterinario della provincia, era stato individuato da una donna in un bosco e dopo averlo portato con sé nella propria abitazione, lo ha consegnato agli agenti di polizia ecozoofila che si stanno occupando del cucciolo di poche settimane.

“Le sue condizioni sono in netto miglioramento – ha detto Giovanni Peroni, vice comandante del corpo provinciale – e lo teniamo monitorato. Tra qualche settimana, quando sarà pienamente recuperato, provvederemo a rimetterlo in libertà in un luogo sicuro all’interno del quale potrà riprendere la propria vita da animale selvatico. Quale nome? Nessun nome, non siamo in presenza di un cane e non possiamo distruggere la sua natura”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà