Smog, in arrivo i conta-particelle. La Provincia stanza 130mila euro per Arpa

26 Giugno 2014

Arpa, unità mobile

Una nuova unità mobile per il controllo dell’inquinamento atmosferico e due monitor dedicati alla diffusione al pubblico dei dati rilevati: per potenziare la strumentazione di Arpa Piacenza, la Provincia ha stanziato 130mila euro.

I due enti hanno sottoscritto una convenzione finalizzata a sostenere le attività di controllo e vigilanza sulle emissioni maggiormente significative. Il “patto” prevede anche strumentazioni per il controllo ai camini delle emissioni in atmosfera di composti organici volatili, polveri e diossine.

L’unica unità mobile a disposizione oggi di Arpa ha 17 anni. Necessario quindi l’affiancamento di nuova strumentazione, che sarà dotata di un conta-particelle, in grado di rilevare anche le polveri ultra fini, tra le più pericolose.

foto (3)

© Copyright 2021 Editoriale Libertà