All’estero anziché da madre malata, restituirà gli stipendi al Comune

27 Giugno 2014

Comune di Piacenza

Il dipendente comunale arrestato un anno fa con l’accusa di aver chiesto al Comune di Piacenza un congedo di quasi quattro mesi per assistere l’anziana madre, salvo poi essere andato in vacanza in Ecuador, restituirà all’amministrazione lo stipendio percepito in quel periodo. L’uomo nell’agosto scorso patteggiò una pena di cinque mesi e dieci giorni in tribunale a Piacenza. Presto sarà sistemata anche la questione legata alle indennità che gli furono regolarmente pagate:  il dipendente comincerà a versare a rate i 5.915,73 euro che gli furono dati al lordo delle ritenute, il cui importo (circa duemila euro) sarà invece recuperato da Palazzo Mercanti tramite compensazione. Dovrà inoltre versare duemila euro di spese legali.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà