Nessun fiume balneabile nel Piacentino? Ambientalisti all’attacco

28 Giugno 2014

Bagnanti in Trebbia

In Emilia-Romagna la balneazione è autorizzata esclusivamente per le acque marine. Questo non significa che le acque interne siano inquinate: alla base della decisione sancita da Bologna alcuni anni fa (proprio mentre anche il Trebbia da Rivergaro in su stava per raggiungere i parametri qualitativi d’eccellenza di quello di alta valle) non vi sono fattori microbiologici, quali la percentuale di batteri, ma motivi di sicurezza. Le associazioni ambientaliste, come spiegato oggi da Fabrizio Binelli di Legambiente, chiedono che il Trebbia sia riconosciuto come balneabile e riceva una sorta di ‘Bandiera Blu’ tra i fiumi d’Italia. “L’iniziativa, che dovrebbe essere sponsorizzata già nel Contratto di fiume, porterebbe il Piacentino ad essere ancora più attrattivo nei confronti di Expo 2015” ha spiegato Binelli.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà