“Erano nascosti e mi hanno aggredita”. La testimonianza dell’80enne rapinata

29 Giugno 2014

20140628-224736.jpg

“Ero in quel cortile quando improvvisamente una mano mi ha afferrato la bocca e una voce dietro di me ha ordinato: non gridare, non gridare”. Sono parole della pensionata piacentina di 80 anni che venerdì pomeriggio è stata aggredita e rapinata da due giovani nel cortile che si trova sul retro di un palazzo fra via Marinai d’Italia e via Radini Tedeschi. Abbiamo raggiunto la signora che ci ha raccontato la sua brutta esperienza: “Mi stavo recando al circolo sociale dei pensionati “Farnesiana” e quando ho raggiunto il cortile a qualche decina di metri dal circolo sono stata aggredita da due giovani, erano di carnagione chiara, indossavano magliette bianche, e hanno parlato in italiano con un accento straniero. Avranno avuto diciotto anni quei due”. La donna come avevamo riferito nei giorni scorsi era stata rapinata di orecchini e orologio. Secondo gli inquirenti i due giovani sarebbero gli autori di tre casi analoghi avvenuti a Piacenza negli ultimi giorni.

Altri dettagli in edicola oggi con Libertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà