Provincia, tre mesi al voto. Seicento amministratori eleggeranno il presidente

30 Giugno 2014

20140629-192947.jpg

Il Governo accelera ancora. Entro tre mesi esatti circa 600 amministratori dovranno votare nel palazzo della Provincia di corso Garibaldi. Non solo il consiglio provinciale sarà infatti rinnovato entro il 30 settembre, ma anche il presidente: così ha stabilito il Decreto legge “Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari”, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 24 giugno.

A ciascun votante saranno consegnate due schede, una per il nuovo consiglio, che sarà formato da dieci membri, e uno per il nuovo presidente. Si vota su liste di dieci persone con preferenza individuale, in un unico seggio e in un’unica giornata. Teoricamente il presidente potrebbe essere rieletto in quanto, solo per questa prima tornata elettorale, potranno diventare presidenti anche i consiglieri provinciali o, appunto, il presidente uscente.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà