Assalto con pistola in sala giochi: cliente chiuso nel retro

01 Luglio 2014

20140701-080016.jpg

Armati di pistola hanno fatto irruzione intorno all’una di notte in sala giochi: uno ha accompagnato l’unico cliente presente in sala sul retro, l’altro ha chiesto alla responsabile di aprire la cassaforte. Il tempo necessario per eseguire l’operazione era troppo e i due, spazientiti per l’attesa, si sono “accontentati” di arraffare il fondo cassa e il contenuto di due macchinette. Il bottino dei banditi, fuggiti a piedi, supera i mille euro. La sala presa di mira è in via Manfredi. Sul posto è intervenuta la polizia.

“Inizialmente la collega era agitatissima – ha riferito il direttore Michele Cerioni – anche perché avrebbe potuto andare peggio. Per noi era la prima volta, in passato avevamo subito un furto”.

Notizia delle 8
Assalto con armi in una sala giochi di via Manfredi
Una rapina a mano armata in piena notte si è consumata ai danni di una sala giochi di via Manfredi. Un commando di banditi, a volto scoperto e carnagione bianca, ha assaltato il negozio intorno all’una e trenta approfittando della chiusura. I rapinatori, armati di pistola, sono entrati mentre il personale delle pulizie stava sistemando il locale e hanno intimato di aprire la cassaforte. Spazientiti dal tempo necessario per aprirla, circa quindici minuti,  hanno preferito prelevare 1290 euro da due macchinette più 112 euro dalla cassa del bar. Sono quindi fuggiti a piedi.

Sul posto è intervenuta la polizia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà