Rapinano una prostituta: arrestati due giovani autori di altri furti

01 Luglio 2014

Screenshot - 01_07_2014 , 10_06_49

Sono stati arrestati due cittadini magrebini di 22 e 28 anni, disoccupati con domicilio a Piacenza. I due stranieri sono ritenuti responsabili della rapina ai danni di una prostituta cinese avvenuta nella sua abitazione il 9 giugno scorso. Secondo i militari potrebbero essere gli autori di numerosi altri colpi: nell’abitazione dei due sono stati trovati orologi e catenine che potrebbero essere quelli strappati agli anziani, vittime delle numerose rapine verificatesi negli ultimi giorni. Secondo le indagini i due potrebbero aver messo a segno anche altre rapine a prostitute: almeno tre gli episodi sospetti. In quei casi capita spesso però che le vittime non sporgano denuncia. I militari hanno pertanto mostrato le foto dei monili recuperati, chi li riconoscesse come propri può contattare la caserma di via Beverora.

Il 9 giugno i due, entrambi pregiudicati, avevano minacciato con un coltello da cucina molto affilato una prostituta cinese di 51 anni nella sua’abitazione all’imbocco della Valnure. Le avevano sottratto circa 200 euro in contanti e alcuni preziosi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà