Patteggia la Banda della Uno verde, accusata di tre rapine a Piacenza

03 Luglio 2014

La sala slot rapinata lo scorso anno in via Manfredi

Cinque componenti della “Banda della Uno verde”, accusati di aver messo a segno anche tre rapine nella nostra provincia, hanno patteggiato in tribunale a Parma pene che vanno da un anno e 4 mesi a quattro anni e mezzo di reclusione. Tre di loro sono domiciliati a Piacenza, gli altri due a Fidenza. Alla gang, così chiamata dagli investigatori per la vettura utilizzata per i colpi, sono attribuiti la rapina alla sala slot di via Manfredi del 4 maggio 2013 e il colpo in un supermercato di Fiorenzuola 9 giorni dopo, oltre a un blitz in un autogrill lungo la A21, vicino a Castelvetro.

I 5 furono arrestati il 12 agosto dello scorso anno mentre si preparavano ad assaltare una sala poker a Parma, decisivi i tabulati e le intercettazioni telefoniche. Le indagini furono portate avanti dalla questura parmense, in collaborazione con quelle di Piacenza e Cremona, ossia le tre province interessate dalle violente rapine della banda.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà