Rifiuti, la raccolta differenziata non cresce. Gazzola e San Giorgio da record

08 Luglio 2014

Iren, raccolta rifiuti (5)

L’incremento di raccolta differenziata di rifiuti urbani si è stabilizzato negli ultimi anni. Se nel 2004 era al 33,3 per cento, dal 2010 si è complessivamente fermato, aumentando di soli tre punti percentuali negli ultimi quattro anni (nel 2010 la raccolta era al 54,1 per cento oggi è al 57,5 per cento).

“Siamo in un momento di crisi economica forte, i consumi sono diminuiti”, ha detto Giuseppe Biasini, direttore di Arpa Piacenza. “Poco credibile l’obiettivo contenuto nel Piano regionale dei rifiuti, che fissa il raggiungimento del 70 per cento di raccolta differenziata entro il 2020”,  ha aggiunto l’assessore provinciale Patrizia Barbieri. I comuni che ‘riciclano’ di più sono Gazzola (77,5%) e San Giorgio (73,9%); ventiquattro comuni su 48 hanno una percentuale di raccolta superiore al 60%. Diciassette comuni, in particolare quelli di montagna, hanno una percentuale inferiore al 30 per cento. Maglia nera a Ferriere, che conta solo il 7,8 per cento di raccolta differenziata.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà