Furto alla parrocchia di S.Franca, refurtiva in Nostra Signora di Lourdes

14 Luglio 2014

20140713-205106.jpg

Potrebbe esserci stato una sorta di pentimento tardivo alla base del singolare ritrovamento effettuato dal parroco di Nostra Signora di Lourdes, don Paolo Caminati che, sabato sera intorno alle 19, ha ritrovato parte del bottino trafugato dalla chiesa di Santa Franca. Martedì notte infatti, ladri acrobati riuscirono ad accedere all’interno della canonica della chiesa della Farnesiana: sparirono contanti, orologi, un cellulare, ma anche oggetti sacri. Proprio questi ultimi, in particolare quattro calici, un ostensorio e una pisside sono stati recapitati dinnanzi alla porta d’ingresso della segreteria parrocchiale di Nostra Signora di Lourdes.
“Credo che dietro a questa restituzione ci sia una presa di coscienza, un pentimento. In caso contrario i ladri avrebbero semplicemente gettato la refurtiva senza badare troppo al luogo” ha detto il parroco di Santa Franca, don Maurizio Noberini.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà