Paga il ticket del parcheggio ma il tagliando è capovolto. Multata, fa ricorso

23 Luglio 2014

20140722-214909.jpg

Quasi trenta euro di sanzione, nel caso di pagamento entro cinque giorni, per aver sistemato sottosopra il tagliando del parcheggio sul cruscotto dell’automobile. Inflessibili gli addetti ai controlli di Apcoa che, nemmeno in seguito alle immediate rimostranze della proprietaria della vettura, hanno voluto operare l’annullamento della multa. E’ accaduto sabato scorso, lungo via Beverora.

Una situazione paradossale quella vissuta dalla protagonista che, nonostante abbia mostrato in via immediata ai due operatori come il tagliando fosse stato regolarmente stampato e presentasse un orario di scadenza valido, è stata costretta rivolgersi a Federconsumatori per dare avvio all’iter del ricorso.

“Sarebbe stato sufficiente l’utilizzo del buonsenso – ha dichiarato la presidente delll’associazione, Angela Cordani -: non siamo a favore del cittadino sempre e comunque, però questo è un caso emblematico di atteggiamento vessatorio nei suoi confronti”. Ad occuparsi della vicenda il legale di Federconsumatori, Francesco Paolicelli.

20140722-214841.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà