Stelle cadenti, fenomeno contenuto nel 2014. Ma non è colpa del meteo

24 luglio 2014

stelle cadenti

Trascorrere le serate con il naso all’insù a contemplare lo spettacolo del cielo stellato, in questa estate 2014 è un’impresa. Il maltempo sta rovinando la bella stagione ma, secondo gli esperti, anche nel mese di agosto, il fenomeno delle stelle cadenti sarà contenuto, questa volta non a causa del maltempo ma di fenomeni astronomici.
“In particolare – spiega Danilo Caldini, presidente del Gruppo Astrofili di Piacenza – la luna disturberà la visione della pioggia meteorica delle perseidi, comunemente chiamate stelle cadenti o lacrime di san Lorenzo. La notte tra il 12 e il 13 agosto sarà quella in cui il fenomeno risulterà più intenso”.
Tra gli eventi astronomici da segnalare c’è quello del 18 agosto, data in cui si verificherà una particolare congiunzione planetaria: Venere e Giove saranno molto vicini e osservabili quasi come un punto unico. Nel telescopio appariranno nello stesso campo visivo. La separazione angolare sarà di soli 12 primi d’arco. Uno spettacolo affascinante per il quale vale la pena un sacrificio: quello di alzarsi prima dell’alba.
Il gruppo Astrofili, che nel Piacentino conta 140 iscritti, ha organizzato un calendario di iniziative all’Osservatorio astronomico Lazzarello di Pecorara nei venerdì del mese di agosto.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE