Patto di stabilità, Federconsumatori: “Un suicidio per l’Italia”

8 settembre 2014

foto 2 (3)

Miliardi di tagli al welfare state, alla sanità, alle pensioni. E’ questo lo scenario che è stato prospettato per l’Italia con l’entrata in vigore del fiscal compact, in italiano “Patto di stabilità” firmato da 25 dei 27 Paesi dell’Ue nel marzo 2012. “Sono vincoli di cui dobbiamo parlare, è un suicidio per l’Italia fatto di recessione e tagli, soprattutto allo Stato sociale”; così ha spiegato Sergio Veroli, vicepresidente nazionale di Federconsumatori. Insieme a lui Danilo Barbi, segretario nazionale Cgil che oggi, lunedì 8 settembre hanno incontrato una folta platea in Camera del lavoro per discutere dei contenuti di un dibattito, forse ostico ma fondamentale, per le politiche economiche e sociali dei prossimi mesi e dei prossimi anni. L’iniziativa è stata promossa dal comitato provinciale del Referendum “Stop Austerità” che a livello locale comprende Federconsumatori, Auser, Cgil, Spi, Fiom, Sunia e altre associazioni. E’ possibile firmare il Referendum in tutte le sedi dei Comuni della provincia di Piacenza fino alla fine di settembre.

foto 1 (6)

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE