Piacenza

Borgo Faxhall, la rivoluzione. Autostazione nel parcheggio

16 settembre 2014

Riqualificazione Borgo Faxhall

Borgo Faxhall, la giunta Dosi oggi ha deliberato la bozza del progetto per riqualificare l’area.
“È dal 1983 che si parla di come intervenire nella zona” ha spiegato l’assessore Silvio Bisotti, secondo il quale l’ipotesi che ora dovrà essere vagliata dalle commissioni, dal consiglio e dalle consulte viene incontro alle esigenze di tutti, commercianti e cittadini. La modifica più importante riguarda l’autostazione per i bus extraurbani che verrà posizionata al posto dell’attuale parcheggio della galleria commerciale, che verrà ricreato nell’area sottostante con 190 posti.
Le corriere entreranno e usciranno da via Dei Pisoni, che verrà ampliata. In via La Primogenita verrà trasformata un’area incolta in un parcheggio per le auto con 148 posti. Tutta la viabilità e il verde circostanti verranno riqualificati.
Secondo le stime di Bisotti il 2015 sarà l’anno dei lavori per arrivare, nel 2016, alla consegna dell’autostazione. Il progetto, una volta avviato, si estenderà anche al piano caricatore e all’ex mercato ortofrutticolo.
Gli uffici comunali attualmente negli immobili di via Verdi e via Scalabrini, che verranno messi in vendita attraverso bandi per finanziare gli interventi, si trasferiranno all’interno di Borgo Faxhall, a costo zero grazie a un accordo da stringere con Coemi. Le convocazioni delle consulte sono già avviate, per la metà di ottobre la partita dovrebbe approdare in consiglio dopo due passaggi in commissione.
La giunta ha allegato un’ipotesi di spesa dell’intera operazione: se funzioneranno le cessioni immobiliari da circa tre milioni e mezzo complessivi, l’impegno dell’amministrazione dovrebbe essere minimo.
In caso contrario l’amministrazione proverà a mettere sul mercato l’ex ortofrutticolo di via Colombo.

La planimetria dei lavori

foto 2 (7)-800

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Economia e Politica Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE