Arrestato a Bari l’ultimo uomo della gang che sfruttava le ragazze alla Caorsana

20 settembre 2014

Sparatoria in via Colombo

E’ stato arrestato dalla polizia l’ultimo dei sospettati di far pare della presunta banda dei fratelli Uku, secondo gli inquirenti dedita allo sfruttamento della prostituzione nel cosiddetto quartiere a luci rosse della Caorsana. Si tratta di A.M. 34 anni, albanese. E’ stato fermato l’altro giorno dalla polizia a Bari. Era appena sbarcato da un traghetto proveniente dall’Albania. L’uomo non appena ha toccato il suolo italiano ha trovato ad attenderlo i poliziotti che gli hanno applicato un ordine di custodia cautelare spiccato fin dallo scorso aprile dalla procura della Repubblica di Piacenza. L’accusa è sfruttamento della prostituzione. L’operazione Kollovar (che in albanese significa “amante” o “bella vita”) era scattata successivamente all’omicidio di Sadik Hjderi, ucciso con due colpi di pistola il primo settembre dell’anno scorso davanti al bar Baraonda in via Colombo. Per questo delitto sono stati accusati i fratelli Donard e Mersin Uku e Ramadani Bujari.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE