Provincia

Calendasco, colpo da 50mila euro. Il sindaco: “Siamo in ginocchio”

29 settembre 2014

20140929-182936.jpg

Ladri in azione a Calendasco, ma questa volta nel mirino dei ladri non ci sono appartamenti, bensì il magazzino comunale: ammonta a circa 50mila euro il danno subito dall’ente. Sottratti dal fabbricato situato lungo la strada che conduce a Boscone Cusani, un automezzo commerciale ritirato dalla concessionaria da poche settimane, del valore di circa 20mila euro, oltre a tutte le attrezzature utilizzate per le manutenzioni del territorio.

Quattro motoseghe, un trapano, un pulivapor, un mezzo spartineve utilizzato per la pulizia dei marciapiedi, alcuni decespugliatori a filo: strumenti che sono terminati nel bottino dei ladri che hanno agito indisturbati e che hanno caricato a bordo del Renault prima della fuga. I ladri hanno fatto irruzione nel fabbricato nel corso della notte tra domenica e lunedì, forzando l’ingresso presumibilmente utilizzando un piede di porco.
Il sindaco di Calendasco, Francesco Zangrandi, parla di “comune in ginocchio: un danno del genere è un durissimo colpo per un piccolo ente come il nostro. Speriamo che i comuni limitrofi possano aiutarci in questo periodo di emergenza”. Sull’episodio indagano i carabinieri di Sarmato.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE