Val Tidone

Castelsangiovanni, scoperto traffico illecito di cuccioli dalla Bulgaria

10 ottobre 2014

cucciolo di cane

La polizia municipale di Castelsangiovanni ha scoperto un traffico di cuccioli di cane che venivano importati illegalmente dalla Bulgaria per poi essere rivenduti in maniera irregolare in tutto il nord Italia. Le indagini sono durate parecchi mesi e si sono concluse con la denuncia, segnalazione in stato di libertà, di due coniugi di Castelsangiovanni che importavano i cuccioli e poi li rivendevano tramite internet senza avere le necessarie autorizzazioni. L’accusa è di importazione illegale e commercio irregolare di animali da affezione. Rischiano una pena che va da tre mesi a un anno di reclusione e una multa da tre a 15 mila euro.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE