Piace, conto alla rovescia per la sfida di Rovigo. Out Ferrari, Lisi e Orlandi

17 ottobre 2014

Piacenza - Formec Biffi

Non ci saranno Ferrari, Lisi e nemmeno il suo naturale sostituto, Orlandi. La trasferta di domenica verso Rovigo, nella tana del Delta Porto Tolle, non parte certo con i migliori presupposti per il Piacenza di Monaco, che però vola sulle ali dell’entusiasmo; gli otto gol messi a segno nei due match del Garilli con San Paolo e Romagna Centro hanno restituito fiducia alla squadra biancorossa e soprattutto un Marrazzo in forma strepitosa.

Per il bomber campano sarà dunque tempo di sfida nella sfida, visto che sulla strada del Piace c’è il capocannoniere del girone D di serie D, un altro scugnizzo come Giuseppe Cozzolino che guida la classifica dei cecchini con otto reti. Da tenere sotto stretta sorveglianza anche il fantasista Fabio Lauria, che domenica scorsa a Fiorenzuola ha impressionato per rapidità e facilità di tiro.

Marcherà visita invece l’uomo faro della formazione di Tiozzo, Stefano Capellupo. A proposito del tecnico veneto, invece, in tanti parlano di panchina traballante e, nel caso di mancato successo della compagine di Rovigo, la posizione del mister potrebbe farsi assai pericolosa. Del tutto solida quella di Francesco Monaco che oggi ha diretto l’allenamento quotidiano sul campo adiacente allo stadio, chiusa con una amichevole: avversario di turno, gli amatori della Formec Biffi.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE