Piacenza

Banda di ladri utilizzava bambini per i furti: 6 giovani a processo

21 ottobre 2014

tribunale

Sei giovani romeni sono comparsi oggi davanti ad un collegio giudicante composto da tre giudici. L’accusa era quella di furto di una trentina di bottiglie di alcolici. Ben sei presunti taccheggiatori ma che però non sono sospettati solo di aver portato via qualche bottiglia, ma di aver commesso tantissimi furti a Milano e nel suo hinterland, con l’aggravante dell’associazione a delinquere finalizzata a commettere furti e con un ulteriore aggravante, ossia quella di aver utilizzato bambini per mettere a segno tali furti. Razzie commesse non solo in centri commerciali ma anche in abitazioni, ditte e negozi.

Una vera e propria banda di ladri professionisti. Il gruppo di imputati romeni è di età compresa fra i 25 e i 36 anni. Per quanto riguarda il processo incominciato a Piacenza con la prima udienza di ieri i sei imputati devono solo rispondere di un furto di 31 bottiglie di vino. Un furto commesso lo scorso marzo ai danni di un supermercato della Farnesiana. L’udienza è stata rinviata al 17 dicembre.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE