Terremoto in casa Fipsas: il presidente Claudio Ghelfi si dimette

28 ottobre 2014

20141027-210045.jpg

Divergenze di opinioni, “protagonismi” e decisioni interne non condivise con il consiglio: sono queste le principali motivazioni che hanno spinto il presidente della Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee (Fipsas) di Piacenza Claudio Ghelfi a rassegnare le sue dimissioni assieme alla maggioranza del suo consiglio direttivo. Un terremoto, causato da una spaccatura interna, che era nell’aria già da qualche tempo ma che solo nei giorni scorsi si è concretizzato con quest’uscita di scena. Così, tra poco più di una settimana, si andrà alle elezioni.

A causare il passo indietro di Ghelfi – assieme al vice Vainer Mazzoni e ad Angelo Bugada, Alessandro Adorni, Luigi Carvani, Marco Meoni, Andrea Donato, Gianpaolo Ghezzi e Rino Vascelli – è la diversità di opinione su alcune tematiche fondamentali da parte di una settore del direttivo, ritenuta non in linea con quanto finora portato avanti dalla Fipsas. Le elezioni sono previste il prossimo 5 novembre e l’unico candidato alla presidenza è Angelo Bugada.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE