Imprese straniere: a Piacenza sono il 10%, l’82% proviene da paesi extra Ue

6 novembre 2014

camera di commercio

Imprese straniere, a Piacenza sono il 10% del totale. Il dato, che colloca la nostra provincia al ventesimo posto della classifica nazionale guidata da Prato e Novara (25%) e chiusa da Taranto (meno del 3%), si riferisce al periodo gennaio-settembre 2014, nel quale le imprese straniere sono risultate, a settembre, 3.065 (2.834 delle quali attive). Le iscrizioni avvenute nel corso dei primi nove mesi dell’anno sono state 254 mentre le cessazioni 207, con una differenza positiva per 47 realtà.

I settori che vedono la presenza maggiore di questi imprenditori sono, nell’ordine, le costruzioni (28,9%), l’insieme delle attività di noleggio, agenzie di viaggio e servizi vari (16,2%) e le attività dei servizi di alloggio e ristorazione (10,1%).

Il 55% di queste imprese ha la qualifica artigiana, il 23,5% sono imprese giovanili ed il 18% femminili.

Gli imprenditori individuali provengono nell’82% dei casi da Paesi extracomunitari: i maschi da Albania, Marocco e Macedonia; le femmine da Cina, Romania, Marocco e Albania.

Tra la fine del 2011 ed il settembre 2014 l’incidenza delle imprese straniere sul totale è cresciuta, senza grosse variazioni, ma con costanza (passando dal 9,3% al 10,03%).

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE