Val D'Arda

Al via lo svaso della diga di Mignano, preoccupati ambientalisti e pescatori

21 novembre 2014

Svaso diga di mignano

Iniziano le operazioni di svaso e pulizia della diga di Mignano sull’Arda, gestita dal Consorzio di Bonifica.
Dopo la polemica dello scorso anno sulle migliaia di pesci uccisi durante questa attività a Mignano e sul Molato, sui chilometri di alveo ricoperti di fango, sulla distruzione della fauna bentonica e sulla chiusura dell’acquedotto di Trevozzo a causa dell’inquinamento dell’acqua, le associazioni di ambientalisti e pescatori tornano a preoccuparsi e chiedono chiarezza sulle procedure concordate per gli svasi.
“Dopo le nostre denunce, avevamo richiesto la veloce revisione dei piani di gestione delle due dighe per evitare nuovi svasi senza regole certe e la partecipazione alle relative conferenze dei servizi, come associazioni portatrici di interessi collettivi, ricevendo assicurazioni di massima trasparenza” spiegano da Legambiente, No Tube, Spinning club Italia, Associazione Pesca e Natura. “Ora sappiamo che a brevissimo verranno effettuati gli svasi della diga di Mignano e del Molato, ma da allora non abbiamo più avuto risposte”.
Così, chiedono “come siano state organizzate le procedure di svaso e quali monitoraggi saranno adottati prima, durante e dopo lo svaso. E chi effettuerà i controlli durante l’operazione di svaso? Quali sanzioni sono state decise in caso di morie di pesci e danni all’ecosistema fluviale?”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val D'Arda Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE