Piacenza

Tratta di immigrati: chiusura indagine per 47 persone. Vertici a Piacenza

26 novembre 2014

tribunale

Avviso di chiusura indagine per 47 persone accusate di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Dell’operazione, che aveva portato a numerosi arresti e denunce nella nostra città, avevamo reso noto la scorsa primavera. Delle indagini del caso si è occupata la direzione distrettuale antimafia di Bologna, in quanto 17 delle persone accusate devono rispondere del reato di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Gli altri indagati devono invece rispondere a vario titolo di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e di falso. Fra gli indagati figurano anche l’ex console di Isalmabad e anche un appartenente alla polizia municipale di Piacenza sospettato di aver fornito qualche informazione alla presunta organizzazione. I vertici della banda sarebbero stati a Piacenza. In particolare è sospettato di essere a capo di questo gruppo un pakistano ex titolare di un bar di viale Sant’Ambrogio che è stato poi confiscato in seguito alle indagini dedicate a questo caso. Il suo presunto braccio destro sarebbe un connazionale residente a Piacenza. I due, difesi dall’avvocato Mauro Pontini, si trovano tuttora nella casa circondariale delle Novate.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE