Expo 2015, nasce il “multiconsorzio”. Export dell’agroalimentare +19%

18 dicembre 2014

Consorzio Alimentare Piacentino

La qualità ha pagato. L’export agroalimentare piacentino in un anno è cresciuto di circa il 19 per cento con un fatturato totale pari a 148 milioni di euro, come ha annunciato, al tradizionale bilancio di fine anno, il presidente del Consorzio Piacenza Alimentare, Sante Ludovico.

I numeri incoraggianti hanno portato Piacenza a realizzare un progetto ambizioso, che prevede l’abbraccio di tre realtà significative del settore, in un unico consorzio “multiplo”, formato da Piacenza Alimentare, la trentennale realtà associativa che vanta il primato in Italia per numero di iscritti, Consorzio Salumi dop piacentini e Consorzio tutela vini doc piacentini. L’idea ha ricevuto il plauso di Silvio Ferrari, presidente dell’associazione temporanea di scopo “Piacenza per Expo 2015”.

In vista di Expo 2015, Filippo Arata, nuovo presidente della Faggiola di Gariga, ha annunciato un progetto in collaborazione con il sottosegretariato all’Economia che potrebbe vedere proprio la Faggiola al centro della settimana mondiale del pomodoro, nell’ambito della fiera mondiale.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE