Piacenza

A tavola trionfa la tradizione. “Ma il “burattino” lo chiedono solo gli anziani”

24 dicembre 2014

20141224-185240.jpg

Natale e crisi, un binomio ormai tristemente noto negli ultimi anni, ma nonostante tutto, quando si tratta di salvare ciò che la tradizione impone, i piacentini non rinunciano ad un Natale rispettando i riti che accompagnano la festa più amata. A cominciare dalla tavola e la conferma è giunta dopo il nostro tour tra alcuni dei principali negozi di gastronomia della città.
“I piacentini amano mangiare bene e soprattutto bere ancor meglio” ha detto con un sorriso uno dei nostri intervistati.
Pesce e dolci, ma soprattutto tanta pasta fresca tra i prodotti più venduti: “Le donne hanno sempre meno tempo a disposizione per poter preparare in prima persona prodotti impegnativi come anolini e tortelli”.
Tradizioni da mantenere, ma anche alcune che sembrano destinate a perdersi. “Il “burattino”, ovvero l’anguilla marinata, è richiesto quasi esclusivamente da clienti over 75. I giovani non lo vogliono nemmeno vedere”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Cultura e Spettacoli Piacenza Provincia

NOTIZIE CORRELATE