Piacenza

Uccisa piacentina di 29 anni in Brasile: è caccia al Killer

26 dicembre 2014

brasile

Gaia Molinari di 29 anni è stata trovata morta ieri alle 18 sulla spiaggia di Jericoacoara nel comune di Jijoca, sulla costa Est brasiliana, non lontano da Fortaleza. La giovane presentava una ferita alla testa e varie contusioni al corpo. La polizia locale si sta occupando delle indagini. Una nota pervenuta alla questura di Piacenza dal Consolato italiano ha confermato la tragica notizia. La giovane, nata a Piacenza e residente a Parigi, si trovava in compagnia di un’amica brasiliana.Vi sarebbe già un sospettato che è attualmente ricercato dalla Divisao de Homicidios. La ragazza sarebbe stata colpita al capo con una pietra. Secondo quanto ha riferito ad un sito locale il sottotenente Marcos Rodrigues, comandante della polizia municipale di Jericoacoara, la 29enne presentava un grave ferita al volto e aveva perso molto sangue. Lo stesso investigatore riferisce che c’è un “forte suspeito” (cioè un indiziato) che è attualmente ricercato. A quanto risulta, attraverso la testimonianza di un’amica, la giovane era arrivata il 21 e doveva ripartire il 24 dicembre dalla località in cui è stata uccisa, ma aveva prolungato di un giorno la vacanza.

Sono tantissimi i messaggi di cordoglio sul social network facebook e arrivano da ogni parte del mondo: Gaia, originaria della Valdarda, amava moltissimo viaggiare. Gli amici la ricordano per la sua energia e per la sua voglia di vivere contagiosa. “Era sempre pronta ad aiutare gli altri” raccontano. La notizia della morte di Gaia Molinari ha sconvolto anche Vernasca, paese in cui vive la nonna della giovane che spesso trascorreva in Valdarda i periodi di vacanza. Tutti ricordano Gaia come una ragazza molto solare e intraprendente.
Stando alle prime testimonianze la madre della giovane vive a Piacenza. Il padre, invece, ha un’azienda nel settore delle calzature a Castellarquato.

“Sono molto onorato di averle fatto per un po’ da padre”. Così Federico Fioretto, l’ex marito della madre di Gaia Molinari, ricorda la 29enne uccisa nel pomeriggio di Natale in Brasile. L’uomo ha vissuto otto anni con Gaia e l’ex moglie a Gazzola. “Non vorrei che la sua morte creasse un clima di paura, lei amava il dialogo, lei ci ha insegnato il calore dell’amicizia, l’incontro con gli altri; purtroppo può succedere di imbattersi nella persona sbagliata”, ha affermato a TeleLibertà. “Da anni – ha raccontato – viveva all’estero. Dopo alcuni anni a Parigi, quasi due mesi fa era partita per il Brasile con un’associazione del posto. Insegnava inglese ai bambini e nel frattempo imparava la lingua. Voleva trattenersi lì per fare volontariato”.

brasile 2

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE