Piacenza

Impiegata di Equitalia malmenata: due imprenditori condannati

11 febbraio 2015

tribunale

Dieci mesi e un anno sono le condanne inflitte questa mattina a due imprenditori di Alseno accusati di avere malmenato una dipendente della sede di Piacenza di Equitalia mentre (come pubblico ufficiale) stava loro notificando una maxi cartella esattoriale: si parla di una somma intorno ai centomila euro. Sempre secondo l’accusa, la donna sarebbe stata insultata e chiusa a chiave in un ufficio. I due, difesi dagli avvocati Giovanni Capelli e Vittorio Antonini, hanno ridimensionano notevolmente l’episodio. Sono stati assolti dall’accusa di sequestro di persona, ma condannati per resistenza. Dovranno inoltre versare un primo risarcimento di 10mila euro.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE