Valorizzazione del Po, riprendono i lavori della Cabina di regia

18 Febbraio 2015

Fiume Po (6)

Sono ripresi i lavori della Cabina di regia per la valorizzazione del Po, coordinata dall’assessore all’Ambiente Giorgio Cisini e costituita dai rappresentanti dei Comuni rivieraschi e degli enti, associazioni e organizzazioni maggiormente rappresentativi del territorio fluviale del Po.

Tra gli argomenti all’ordine del giorno, il progetto “Un Po nel mondo”, presentato da Confesercenti insieme ai Comuni di Piacenza, Calendasco, Caorso, Castelvetro Piacentino, Monticelli d’Ongina, Rottofreno, Villanova sull’Arda, alla Strada del Po e dei Sapori della Bassa Piacentina ed al Consorzio di Bonifica di Piacenza.

“Approvato e cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna – prosegue Cisini -, il progetto è finalizzato a promuovere azioni coordinate e integrate che prendendo spunto dalle tematiche centrali di Expo 2015 consentono di generare ricadute positive per l’intero territorio piacentino. Filo conduttore del progetto – spiega l’assessore all’Ambiente – è il fiume Po che, in quanto “palcoscenico” della civiltà e cultura agroalimentare piacentina, si prepara ad accogliere pienamente l’opportunità offerta da Expo 2015, innestando le basi per un contatto con le realtà commerciali presenti lungo i Grandi fiumi esteri. L’acqua, quindi, diventa protagonista come fonte di energia per coltivare, allevare, produrre, nutrire e per dare visibilità alla tradizione e creatività delle piccole e medie imprese”.

Conclude Cisini: “Presto incontrerò gli amministratori del Comune di Cremona e della Provincia di Lodi per affrontare un tema delicato quale è il Contratto di fiume Po, un accordo volontario di programmazione negoziata e partecipata tra soggetti pubblici e privati, a vario titolo portatori di interessi, sul bacino idrografico di riferimento (enti, tecnici, agricoltori, cavatori, associazioni ambientaliste, culturali, del tempo libero, cittadini tutti). Questo è solo il primo atto, l’inizio di un percorso che si spera possa essere esteso ad altre realtà per il raggiungimento di un obiettivo comune, quale è la valorizzazione e la tutela di un territorio in cui noi tutti viviamo”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà